Padre Francesco Trani O.F.M. Conv. – Sacerdote e guardiano

Nato a: Monte San Biagio (LT, Italia)

Il: 25 febbraio

Onomastico: 04 ottobre

Ordinazione presbiterale: 17 dicembre 1966

 

Padre Fernando Novelli O.F.M. Conv. – Sacerdote

Nato a: Peschieta di Fiamignano (RI, Italia)

Il: 02 maggio 

Onomastico: 30 maggio

Ordinazione sacerdotale: 12 luglio 1959

 

 Padre Sosthene Ayena O.F.M. Conv. - Sacerdote

 Nato a: Cotonou (Benin)

 Il: 15 luglio

 Onomastico: 28 novembre

Ordinazione sacerdotale: 28 dicembre 2019

 

 

Padre Antonio Scardella  O.F.M. Conv. – Sacerdote

 Nato a: Torre Caietani (FR, Italia)

 Il: 17 gennaio

 Onomastico: 17 gennaio

 Ordinazione sacerdotale: 16 gennaio 1970

 

 

L'Ordine dei frati minori conventuali (in latino Ordo fratrum minorum conventualium, sigla: O.F.M.Conv.), è un ordine mendicante di diritto pontificio] che, insieme ai frati minori e ai frati minori cappuccini costituisce il cosiddetto Primo ordine francescano o minoritico. Alla denominazione ufficiale possono localmente sostituirsi quelle tradizionali di Minoriten (=Minoriti, nei paesi germanici e in altri del centro Europa), Franciszkanie (=Francescani, in Polonia e Boemia), Greyfriars (=Frati grigi, in ambito anglosassone) e Cordeliers (=Frati della corda, in Francia e nei paesi francofoni).

Il ministro generale dell'Ordine (attualmente l'italiano fr. Marco Tasca) risiede, insieme agli assistenti generali, a Roma, nel convento dei Santi XII Apostoli presso l'omonima basilica, dove ha sede la Curia generale.

Origine del nome

È noto come fu lo stesso san Francesco a volere che i suoi frati fossero e si chiamassero "minori". Scrive il primo biografo: «Mentre si scrivevano nella Regola queste parole "Siano minori", appena l'ebbe udite esclamò: "voglio che questa fraternità sia chiamata Ordine dei frati minori"». Il nome venne ufficializzato nella Regola del 1223 e rimase proprio dell'Ordine fino all'affermarsi delle prime riforme che, per ovvia necessità, si distinguevano aggiungendo alla denominazione una sorta di proprium (osservanti, riformati, scalzi o alcantarini, recolletti).