Il gruppo Scout AGESCI  aspetta tutti i bambini e ragazzi che vogliono unirsi a loro. 

 

 http://www.agescinettuno1.it/

 

https://www.facebook.com/pg/GruppoagesciAnzioNettuno1/

Ci sono oltre 38 milioni di bambini, ragazzi ed adulti, uomini e donne che in 216 paesi e territori del mondo sono scouts e guide.
Lo Scautismo e il Guidismo sono movimenti mondiali
 di giovani
•  per i giovani
•  educativi
•  che esprimono un ideale di vita
Fin dalla loro fondazione lo Scautismo e il Guidismo sono, nel loro complesso, movimenti educativi non formali di giovani che si propongono come obiettivo la formazione integrale della persona secondo i principi ed i valori definiti dal loro fondatore Lord Robert Baden-Powell, attualizzati oggi dall’Organizzazione Mondiale del Movimento Scout (WOSM/OMMS – World Organization of the Scout Movement) e dall’Associazione Mondiale delle Guide Esploratrici (WAGGGS/AMGE – World Association of Girl Guides and Girl Scouts).

Parlare di scautismo come movimento educativo che tende alla formazione della persona nella sua globalità, con l’unico fine di rendere i ragazzi stessi veri protagonisti della loro crescita del presente e attori del futuro, ponendo attenzione a riconoscere nel mondo dei giovani, valori, aspirazioni, difficoltà e tensioni…non è certamente semplice.
Se a questo aggiungiamo che le basi del metodo educativo trovano forza in valori quali l’altruismo, l’avventura, la fratellanza, la semplicità, l’umiltà, il dovere, lo spirito di servizio…il discorso si complica. E questo soprattutto in presenza di una società moderna che modifica rapidamente i suoi riferimenti e sposta sempre più avanti l’orizzonte del benessere.

Nel lontano Gennaio del 1976 alcuni intraprendenti Capi della vicina cittadina di Anzio decidono di promuovere l’avventura scout anche a Nettuno.
Grazie all’ospitalità di Don Angelo Guercini, Parroco di S. Anna, Oreste Gubitosi, Enrico Di Fazio, Gianfranco e Betty Gubitosi e Walter Nitti realizzano senza non poche difficoltà il loro sogno nel quartiere di Cretarossa che al tempo veniva indicata come una delle periferie della città di Nettuno.
A livello nazionale in questi anni le due associazioni scoutistiche A.S.C.I. (maschile) e A.G.I. (femminile) si fondono insieme per dare vita all’A.G.E.S.C.I.
Benché le due associazioni abbiano alle spalle una propria storia ed una particolare cultura, il metodo scout resta sempre quello ideato da Baden Powell, semplice e diretto…che, come si usa dire: “entra dai piedi”.

1976 –  Viene istituito il Gruppo Scout NETTUNO 1 al tempo censito presso la Federazione Scout d’Europa (FSE) nella Parrocchia di Sant’Anna a Nettuno grazie all’iniziativa di Don Angelo Guercini con Oreste Gubitosi ed Enrico Di Fazio.
1977 –  Il Gruppo Scout NETTUNO 1 avvia a pieno regime la sua azione educativa sul territorio della Parrocchia di Sant’Anna, al tempo in piena periferia della città di Nettuno, ed il Branco ed il Reparto prendono forma.
1979 – Il Noviziato/Clan “ASTROLABIO” e la Comunità Capi partecipano al Campo di Servizio a Lourdes.
1980 – Il Noviziato/Clan “ASTROLABIO” e la Comunità Capi partecipano al Campo di Servizio di Protezione Civile per il terremoto dell’Irpinia.